giovedì 14 giugno 2012

Il LIBriccio


C'era una volta un riccio, che non viveva nei boschi, o in qualche giardino.
Non si nascondeva tra le foglie , ma in mezzo a tanti, tanti libri.
Si nutriva di parole, e delle carezze dei bambini, che potevano toccarlo con dolcezza, senza paura di pungersi.
Era nato dalla pazienza di chi, con cura infinita, aveva ripiegato le sue pagine una ad una...





       

2 commenti:

  1. Adoro i ricci...e che pazienza! Bravissimaaaa!!!
    Ciao Lieta

    RispondiElimina
  2. ...che capolavoro! E' davvero bellissimo..!

    RispondiElimina